Forse ho imparato…

Forse ho imparato che nulla può spingerti fuori da questi confini. Occorre dunque aderire al disegno, obbedire ma con fierezza, essere eroicamente parte che non si afferma. Come tutti questi volti goffi che ti stanno attorno, dappertutto, e che non hanno un destino diverso. Nella necessità, anonimi, un attimo di gioia li ravviva, li fa…

Continua a leggere

Sempre bianca rimane questa riva, immacolata l’acqua, benedetta l’impossibilità della distanza: e noi poveri, pochi nell’ascolto che si nega e dilaga nell’udito. Si resta ad aspettare la parola. Imparare lo strascico delle onde, limitarsi a raccogliere sul lido gli avanzi di quel mare che straborda. E al fondo scomparire, ritornare a casa, le mani ancora…

Continua a leggere

È vero…

È vero: ci sono giorni che le vostre parole più care e buone mi suonano come insulti, giorni che dal mattino alla sera il sole splende contro di me come contro un ritaglio di lamiera: non mi si parla senza avere diritto in faccia il suo abbaglio tremendo. Ci sono volte che mi trovate là,…

Continua a leggere