Cavoli a merenda (1)

fiochelucilontane

Mi sono rotta le scatole. Delle frasi brevi. Un punto ogni cinque parole. Scambiata per linguaggio asciutto. Livella delle intelligenze. Azzeramento delle capacità intellettive. Basta con frasi semplici. Tutti. Voglio frasi complesse, una lingua articolata, una musica che contiene espressione, in cui ci siano le discendenti e gli incisi, che a ben vedere nessuno più li capisce tanto che i temi in classe degli studenti vengono corretti per “semplificare” le cose. Come possiamo crescere se per raccontare un fatto complesso, ricco, sfaccettato, in cui è inclusa l’esperienza umana nelle sue infinite accezioni, si usa un linguaggio da Twitter? Mala lingua.

View original post