Un'ora

In ogni giornata c’è un’ora così, inquietante e confusa.

Respiro nel respiro, ascolto la notte.
Ombre lunghe tendono abbracci,
invitano a proseguire oltre la siepe
sul confine dello sguardo. Accade,
ancora, di ritrovarsi nudi, esposti.
Restare allora nella notte, accogliere
la sua lusinga è un balsamo per chi
non lascia tempo alla paura, tenebra
è una parola che risolve e cura.

Giovanna RosadiniFioriture Capovolte

Annunci

18 ottobre 2018