Pedro Archanjo

Che la cultura non transiti più dalle aule delle università, se non per caso, è cronaca tragicamente nota. Più probabile che la si incontri nei corridoi, in una bottega dei miracoli o nelle strade fangose di nera miseria dove mi conoscono come don Pedro, etnologo e antropologo per estrazione e praticaccia, orfano di padre, mozzo, tipografo, maestro elementare, suonatore per diletto di chitarra e chitarrino, esuberante seduttore e capopopolo, capoeirista, sciamano, partigiano del sangue misto, “patriarca di puttane”.

Uno scienziato povero e irripetibile, e di pelle scura.

Jorge AmadoLa bottega dei miracoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...